Reportage

Scritto da Alessandro Maffucci

REPORTAGE
La discoteca Topkapi

Quando i Lidi erano il vero tempio del divertimento di tutti i Ferraresi...
Viaggio in un’epoca ormai finita tra nomi storici ora simbolo soltanto di declino e vandalismo Casbah, J&J e Topkapi erano tre immense discoteche con svariate situazioni ormai abbandonate...

Erano i tempi d’oro della discomusic, erano gli anni ’80 e quelli della house music, gli anni ’90, era il periodo in cui per vedere e farsi vedere, non solo ballare, ma anche luogo di incontro dove si ritrovavano e formavano numerose compagnie, avventure e storie d’amore, era il momento di discoteche come Topkapi, J&J, Casbah, Rotonda (quando era solo discoteca d’elite e quando entrare era come essere ammessi in un club esclusivo) e Barracuda (la cui apertura e diverse piste, quando due erano già tante, significava una sola cosa: l’estate era cominciata).

Topkapi, a Lido Spina, lungo la Romea, costruzione bassa, che richiama lo stile damuso, fin dagli anni ’70 è stata la promessa di divertimento, incontri, musica e ballo. Gli ex sessantottini lì hanno potuto ascoltare e conoscere grandi nomi della musica italiana e non solo (perfino Ray Charles!), poi con gli anni ’80 se si voleva ballare la migliore musica del momento quello era il posto giusto e per andarci si parcheggiava anche lungo la Romea o nel distributore vicino e si facevano file a volte anche di oltre un’ora pur di poter entrare. Poi, a metà anni ’90 il declino, una prima chiusura e dopo un po’ la riapertura come Evento e poi ControEvento cercando di investire sull’estivo, ma il periodo d’oro si era esaurito ed oggi il Topkapi è lì, ricordo-ombra di se stesso, di un fulgore sociale che è stato, con la struttura inesorabilmente è destinata all’oblio nonostante alcuni tentativi - falliti - di rilancio dell’intera area.

 

Fonte: www.lanuovaferrara.gelocal.it di Maria Rosa Bellini

View this photo set on Flickr

Categoria: